Modulistica da scaricare:

 

         
        BES Legge 104/92   DSA - Altro

 

Come operare in materia di inclusione scolastica e B.E.S.



    Alla luce di quanto previsto nella Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 e nella C.M. n.8 del 06 marzo 2013 in materia di "Strumenti d'intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l'inclusione scolastica", che ridefiniscono e completano il tradizionale approccio all'integrazione estendendo il campo d'intervento all'intera area dei BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (B.E.S.), è compito dei C.d.C. indicare in quali casi sia opportuna e necessaria l'adozione di una personalizzazione della didattica ed eventualmente di misure compensative e dispensative, nella prospettiva di una presa in carico globale ed inclusiva di tutti gli  alunni.

    Che cos'è un B.E.S.?

    Secondo la classificazione internazionale del funzionamento della disabilità e della salute (I.C.F.) "il B.E.S. è una qualsiasi difficoltà evolutiva di funzionamento, permanente o transitoria, in ambito educativo e/o apprenditivo dovuta all'interazione dei vari fattori di salute e che necessita di educazione speciale individualizzata".

    Cosa comprende l'area dei B.E.S.?

  • disabilità certificata in base alla legge 104/92;
  • svantaggio socio-culturale;
  • disturbi specifici dell'apprendimento (dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia);
  • disturbi evolutivi specifici (area del linguaggio, aree non verbali, disturbi dell'attenzione e della iperattività, funzionamento intellettivo limite);
  • difficoltà derivanti dallanon conoscenza della lingua italiana.


    Transitorietà dell'intervento

    A differenza delle situazioni di disturbo documentate da diagnosi le misure dispensative, per gli alunni in situazione di svantaggio socio-economico, linguistico e culturale avranno carattere transitorio e saranno messe in atto per il tempo strettamente necessario.

    Approccio ai B.E.S.

    L’approccio ai B.E.S. avviene attraverso le seguenti fasi

  •         accoglienza;
  •         osservazione;
  •         progettazione;
  •         valutazione.

     
    Ruolo dei referenti

  •         rilevazione costante degli alunni presenti nella scuola 
            predisponendone e aggiornandone gli elenchi;
  •         monitoraggio della documentazione;
  •         attività di consulenza e supporto ai colleghi;
  •         predisposizione della modulistica  necessaria.

 

    Ruolo dei docenti curriculari

  • individuazione di alunni con B.E.S. nelle proprie classi;
  • consultazione della eventuale documentazione riferita agli alunni;
  • comunicazione al coordinatore (entro fine ottobre) delle ipotesi di misure compensative, dispensative e di valutazione da   attuare.

 

    Ruolo del Coordinatore

  • raccolta delle ipotesi di lavoro dei colleghi;
  • incontro con le famiglie (prima dei C.d.C. di novembre) per condividere l'ipotesi di un P.D.P. per l'alunno con Bisogni Educativi Speciali;
  • predisposizione del P.D.P. per la valutazione ed approvazione da parte del C.d.C.;
  • predisposizione di copie del P.D.P. per la famiglia, per la segreteria e per il verbale.


    Compito del Consiglio di classe

    Valuta e delibera il Piano Didattico Personalizzato.

    Piano Didattico Personalizzato

  •         Il P.D.P. ha lo scopo di definire, monitorare e documentare secondo una collaborazione collegiale e partecipata, le strategie d'intervento più idonee e i criteri di valutazione degli apprendimenti;
  •         Il P.D.P. è uno strumento in cui si potranno includere progettazioni didattico-educative calibrate sui livelli minimi attesi per le competenze in uscita, di cui  moltissimi alunni con B.E.S., privi di certificazione diagnostica, necessitano;
  •          Il P.D.P. è firmato dal Dirigente Scolastico, dai docenti del C.d.C. e dalla famiglia.


    La Rete

    L'organizzazione territoriale per l'inclusione prevede:

  •         G.L.I. ( Gruppo di Lavoro per l'Inclusione);
  •         C.T.I. (Centri Territoriali per l'Inclusione);
  •         C.T.S. ( Centri Territoriali di Supporto).

 

  Scarica intero documento

Documenti, circolari, bandi, comunicazioni...etc.

Albo Pretorio

Amministrazione Trasparente

Ammin. Trasp.

Piattaforme: CAL0012 - PdM- Bullismo ECDL

E-learning

Registro Elettronico Docenti-Alunni-Famiglia

Regist. Elett.

Piano Offerta Formativa

PToF-RAV-PdM

Corsi di lingua e Certificazioni Cambridge e Cinese

Certificaz. & Corsi

Piano Nazionale Digitalizzazione Scuola

Scuola Digitale

Grafici- Video - e Foto di alcune manifestazioni

Elaborati

Piattaforme Erasmus Plus

Erasmus +

Portali dedicati - Ambito CAL12 - Curriculo Verticale - Corsi ECDL

Portali Dedicati

Una storia per tutta la vita

Intercultura

Zanzara del Sud - Il Nostro Giornale Online

Giornale Scolast.

Docente - ATA - Doc. 15 maggio - RSU - Alternaza scuola-lavoro- Piano di lavoro ATA- Etc..

Personale

Bacheca sindacale

RSU

Area Dedicata alle Famiglie

Genitori-Alunni

Modulistica - Documenti - Sportello Digitale Etc..

Segreteria

Bisogni Speciali Educativi

BES

Progetti PON

PON

Progetti POR

POR

Sicurezza nella Scuola

SICUREZZA

-

Piano Europeo Garanzia Giovani

Garanzia Giovani